– CONTROLLO DI TUTTE LE VINCITE MILIONARIE DI LOTTOMATICA DAL 2003 A OGGI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE DAL 2010 IN POI.

– ISTITUIRE UN’AUTORITA’ CHE CONTROLLI CHE I PREMI VENGANO INCASSATI DA GIOCATORI REALI E SI ASSICURI CHE NON VADANO A FINIRE SU ALTRI CONTI, PER TUTTI I GIOCHI COME:
GRATTA E VINCI, LOTTO,10elotto, MillionDay. LOTTERIA ITALIA. SENZA DIMENTICARCI SUPERENALOTTO E ALTRI GIOCHI, IN PARTICOLARE,I JACKPOT NAZIONALI
DELLE VIDEOLOTTERY CHE ABBIAMO RAGIONE DI CREDERE, VENGANO INCASSATI SPESSO DAGLI INCARICATI DELLE CONCESSIONARIE.

– CHIEDERE UN’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SULLE RAGIONI DEL RINNOVO SENZA GARA DELLA CONCESSIONE A LOTTOMATICA DA UN ORGANO STATALE, CHE COME ABBIAMNO VISTO DAGLI ULTIMI FATTI DI
CRONACA, NON HANNO NESSUNO CONTROLLO SU SISTEMA INFORMATICO POCO CHIARO CHE HA PORTATO A POTER RUBARE I PREMI MILIONARI DEI GRATTA E VINCI DAI LORO STESSI DIPENDENTI.

– PRETENDERE CHE TASSE E ONERI SUI GIOCHI VENGANO PAGATI IN ITALIA

– REGOLAMENTARE CON UNA LEGGE IL TETTO MASSIMO DELLE PICCOLE E PICCOLISSIME VINCITE, CHE OGGI RAPPRESENTANO OLTRE IL 90% DELLA MASSA VINCITE, SOLDI CHE TORNANO NELLE LORO CASSE
COME RIGIOCATO E CREA DIPENDENZA PATOLOGICA, SISTEMA CHIAMATO NEAR MISSING PROIBITO PERSINO A LAS VEGAS.