LOTTOMATICA PARTE LESA SUI PREMI DEI GRATTA E VINCI RUBATI DA SUOI DIPENDENTI?

IL video è basato su fatti di cronaca, Lottomatica si presenta come parte lesa, nella realtà sono i miliardi che gli italiani hanno investito comprando biglietti io cui premi venivano incassati dai suoi dipendenti, quindi parte lesa?  Non ha incassato i soldi ? E come mai hanno fatto un software che  consente di identificare i biglietti vincenti? Bastava chiederlo a chi l’ha fatto, ma l’hanno fatto loro.

I biglietti vengono stampati in Florida e portati qui, chi controlla?

Auspicabile  un’interrogazione parlamentare sul rinnovo della  concessione a Lottomatica due anni prima della scadenza, gratis, su proposta dell’Agenzia Dogane e Monopoli e approvata da tutti, allo stesso valore pur essendo centuplicata la vendita, a una società che paga le tasse all’estero, mette la massa premi frammentata in piccole e piccolissime vincite che reincassa; eludendo la percentuale dichiarata che è fasulla.

Se avessero voluto un sistema onesto, avrebbero fatto un software che non dava questa possibilità, a Las Vegas è così, nel mondo è così, è come se i sofisticati sistemi di antifurto, delle banche per esempio, venissero chiesti con la possibilità di neutralizzarli da un qualsiasi dipendente. La malafede è lampante.

L’ Agenzia Dogane e Monopoli come controlla la stampa dei biglietti e tutto il resto, hanno un distaccamento in Florida? Se non hanno strumenti per verificare la legalità del gioco, perchè propone la concessione senza gara? La Sisal ha rinnovato la concessione RADDOPPIANDO quello che aveva pagato, per dire come tutto questo ha fatto perdere un miliardo allo stato e quindi a noi.

Ricordo come l’allora ministro Vincenzo Visco, con Il motto chi sbaglia paga, ha regalato la concessione a Lottomatica, perchè avevano sbagliato la stampa dei biglietti, faccio notare come gli errori di stampa Lottomatica ne ha fatti parecchi , non pagando vincite per errore di stampa, quindi ? Questo errore ora è madornale, ma non ho sentito nessun ministro  che dice chi sbaglia paga.

Si può ipotizzare che Lottomatica abbia amici nel governo ? Facciamoci questa domanda.

Sottolineo, che la clausola che ha consentito di rinnovare la concessione senza gara, è stata fatta da qualcuno che poi ha lavorato e lavora con Lottomatica. Un caso?

Se la magistratura va a controllare i premi milionari dal 1994 a oggi, scoprirà molto altro ed è l’ora di mettere un’autorità che controlli che i premi vadano ai giocatori e poi controllino anche i soldi rimangano nei loro conti correnti e non parlo solo di Gratta e Vinci, mi viene in mente, quel siciliano che non parlava bene l’italiano che ha vinto i duecentonove milioni a Lodi (fonte il Corriere della Sera), avrà ancora i suoi soldi sul conto o li avrà “donati” agli amici?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *